sabato 13 dicembre 2014

NATALE IN MESSICO

No, non è un nuovo film dei Vanzina, il titolo è interamente dedicato al mio viaggio. Ebbene sì, sto per partire, ultima connessione Italiana, perchè domani notte si parteeeeee! Mi aspetta un lungo mese di Messico e di papà Roberto che non vedo da quasi due anni. 
Sono un pò in ansia perchè viaggi in aereo così lunghi non ne ho mai fatti, ed io ho il TERRORE dell'aereo.. 
Ma questo non può di certo fermarmi, fermerà forse il mio vicino di posto che mi sopporterà mentre piango come una vite tagliata per tutte quelle ore di volo, e rimpiangerà il giorno in cui ha prenotato quel maledetto biglietto.. hahahahah! Già non lo invidio! 
Mi sono munita libri, pazienza e antibiotici (secondo voi.. non potevo mica farmi mancare la tonsillite pochi giorni prima di partire?!) 

Spero di potervi aggiornare durante l'intero viaggio, nel caso non fosse cosi rimedierò al mio ritorno.  
Lascio qui al freddo la mia collega che so già si sentirà un po' sola, 
quindi trattatemela bene e fate più commenti possibili ai nostri post 
così si tiene impegnata a rispondere! 





Prima tappa Monterrey a casa di papà...non sto davvero più nella pelle.
Se sopravviverò al volo ci sentiremo presto!

Tanti baci e buone feste a tutti voi!

Alessandra <3

giovedì 11 dicembre 2014

Xmas.. by UMA!





Il conto alla rovescia è cominciato.
Che siate amanti del Natale o meno.. 
ahimé, vi tocca!

I regali vanno impacchettati e, 
probabilmente come ogni anno, 
arriveremo tutti a pochi giorni dalla data tanto attesa con ancora molti pacchetti non solo da fare, 
ma anche da pensare.

Ecco perché 
UMA PARRUCCHIERI 
arriva in vostro aiuto supportandovi nella scelta con qualche idea per fare dei 
regali UTILI 
ma allo stesso tempo ECONOMICI!


Siamo andate a trovarli per voi e ci hanno mostrato 
alcune delle loro proposte regalo!






Bouquet de Provence
1978 Maison de Parfum



Fragranze con diffusore per auto, 
disponibili varie profumazioni: 
        01 Spezie d'Oriente
        03 Vaniglia e Patchouli
        05 Legno di Cedro e Lime
        07 Seta pura e Legni
                   € 10,00







Body Ritual Kit
1 Scrub Corpo + 1 Crema Corpo
all'olio di Argan
 20,00






Hand Ritual Kit
1 Crema Mani + 1 Scrub Mani 
all'olio di Argan
 20,00
Ovviamente, come per ogni regalo che si rispetti,
i ragazzi di UMA realizzeranno meravigliose confezioni regalo per i vostri acquisti.

 
 














Profumi UMA
Disponibili varie fragranze 
 15,00







Eleonora Ghilardi
Collana in porcellana 
modellata a mano
mod. Flexi

 60,00




Eleonora Ghilardi
Collana in porcellana 
modellata a mano
mod. Red Sea
 75,00


Orecchini in porcellana 
modellati a mano
mod. Red Sea
 60,00







 Spazzole
Spazzola disponibile in 
diversi colori e dimensioni:
Spazzola grande 
€ 15,00 
Spazzola piccola da borsa 
€ 8,00






Profumi&Candele
€ 21,00 









Queste sono solo alcune delle loro proposte! 
Roberta, Fausto e Stefania
saranno lieti di accogliervi 
per descrivervi tutte le loro idee regalo!





Contatti:






• TEL: 0521243449



Eli&Ale













venerdì 5 dicembre 2014

WAXMAN_BROTHERS



La camicia, intesa per ciò che rappresenta oggi, ha origini estremamente antiche: pensate che esiste (sebbene avesse un uso diverso) fino dai tempi della tarda romanità, ed ha subìto nel corso del tempo diverse variazioni; per questo motivo è sempre stata, e presumibilmente continuerà ad esserlo, il capo più importante nel guardaroba maschile.

Che tu sia un tipo sportivo o classico, 
la camicia rivela subito il tuo grado di raffinatezza.

Infatti, poiché l’eleganza di un uomo si riconosce dai dettagli,  spesso la scelta di una camicia è ciò che fa la differenza.

Però attenzione: “elegante” non vuol dire necessariamente vestire in modo formale, ma piuttosto vestire consapevolmente al contesto in cui ci si trova, e riconoscere la qualità e la bellezza nelle cose che si scelgono.


Infatti oggi non sono qui per parlare di camicie qualsiasi.

Eccentricità, tinte vivaci, omaggi alla cultura afro:

questi sono i segni particolari delle camicie 
create da

  
..marchio nato nel 2013 da una coppia di amici italiani,
con sede a Parigi.

Andiamo a scoprire insieme chi sono!


 
1. Come siete arrivati alla moda?      

In realtà ci occupiamo di tutt’altro nella nostra vita di tutti i giorni.
Valerio infatti è Web Commercial Manager a Parigi per un’Azienda che offre servizi online, 
mentre Nicolò è Account Manager per una società newyorkese 
che assiste le aziende ad entrare in USA.
La moda chiaramente è una passione, 
ma ancora di più uno stile di vita.


2. Quando e dove avete dato vita al vostro progetto?

L’idea è nata più o meno un anno fa in una mansardina di Parigi.
Da lì l’idea (in mezzo ad altre 1000 idee), 
e poi tanti piccoli passi per renderla sempre più reale.


3. Dove vengono realizzate le vostre camicie?

Data che l’idea è nata in Francia per forza di cose 
le camicie dovevano essere prodotte in Italia. 
 Sono tagliate artigianalmente a mano, 
da sarte con esperienza generazionale 
in un piccolo paese nella provincia di Padova.
Per questo siamo fieri di dire 100% Made in Italy. 

  

4. Come si finanzia un giovane stilista?

Con il fai da te, con il network 
e con la ricerca di persone che credono nel progetto.
Ci riteniamo fortunati ad aver trovato una persona [anzi un amico] 
che ha creduto e crede nel progetto e nelle sue potenzialità e, 
oltre ad un aiuto finanziario, si sta appassionando sempre di più 
ed è diventato parte integrante della nostra realtà.


5. Definite in pochi aggettivi il vostro stile.

Lo stile Waxman Brothers è difficile da definire, da inquadrare in accezioni.
La duttilità del tessuto e delle fantasie permette ad ogni persona  di interpretare come meglio crede il prodotto. 
Dall’elegante allo street puro.



6. I pro e i contro del fashion system: cosa vi piace di questo mestiere, di questo mondo e cosa invece no?

Attualmente il nostro fashion system sono gli amici 
e coloro che apprezzano i nostri prodotti.
Magari tra un paio d’anni ti potremo rispondere più dettagliatamente.


7. Da dove arrivano gli input per il vostro lavoro?

Dalla passione per ciò che facciamo e dalla voglia di crescere.
Piccoli passi possono portare a grandi soddisfazioni:
Jovanotti che indossa una nostra camicia 
e si complimenta per il progetto ci rende orgogliosissimi.
 
Jovanotti indossa una camicia Waxman_Brothers


8. Quando c’è da prendere decisioni siete sempre d’accordo sul da farsi?

Assolutamente no.


9. Come è possibile acquistare il vostro prodotto?

Stiamo allargando pian piano la commercializzazione offline 
presso retailer selezionati.
A breve sarà disponibile il negozio e-commerce 
direttamente dal nostro sito.


10. Che consiglio dareste ai giovani che sognano di fare un
lavoro come il vostro?

Mi sembra ancora presto per dare consigli.


11. Sogni nel cassetto e progetti per il futuro

Il sogno di entrambi è quello di rendere Waxman Brothers 
una realtà concreta e apprezzata in tutto il mondo.






Di seguito vi lasciamo i loro contatti, in modo da poter scuriosare, vedere i loro capolavori e, perché no, contattarli per avere qualche info su dove e come acquistare! 
SEGUITELI e SEGUITECI!





INTELLIGENTI e VINCENTI.
UNA GRAN VOGLIA DI FARE.
UNA GRAN VOGLIA DI CRESCERE.



Elisa_




giovedì 27 novembre 2014

CRONACA DI UN DIPLOMA.. ANSIOGENO!

 (Chi? Noi due ansiose?! Noooo, mai!)



Ebbene si, ce l'ho fatta, finalmente il tanto atteso esame che mi ha dato la qualifica ufficiale di estetista è giunto al termine.. e mi permetto di dire che è andato da Dioooo!!!!

Sono stati giorni intensi e tanto lunghi, ma ricorderò sempre ogni singolo minuto di quelle ore vissute quasi come se si trattasse dell'esame di maturità.
Il problema è che tanti di voi ancora sono convinti che l'estetista sia una professione per persone ignoranti e che non sanno bene cosa fare della propria vita, ma al giorno d'oggi non è affatto così: le ore di lezione sono davvero tante, come anche le singole materie, tra cui medicina, contabilità, psicologia del lavoro, informatica, ASL, inglese, cosmetologia, nozioni socioculturali, teoria estetica e naturalmente tutte le materie pratiche come massaggio, ceretta, manicure, pedicure e trucco.


Ma ora passiamo alla parte interessante dell'esame: 
LA MIA BLOG-COLLEGA MI HA FATTO DA MODELLA PER IL TRUCCO SPOSA!


Non vi dico i commenti alle prime foto che abbiamo pubblicato su Facebook.. tutti convinti che si fosse sposata veramente, il che non può che darmi una grande soddisfazione perché vuol dire che il mio trucco è stato assolutamente convincente.


A questo punto mi sento di dire:
'ELI MI AUTOINGAGGIO PER IL TUO EVENTUALE MATRIMONIO!'


Io sarò anche un pò di parte e voglio precisare che è bellissima anche struccata ma, tutta agghindata e truccata da sposa, 
era veramente perfetta la mia Eli <3


Credo sia stata una forte esperienza per entrambe, anche perché con le mie pare ho fatto morire di ansia anche lei, tanto da farle venire l'arterio per un intero mese! 
Quindi scusateci se nell'ultimo periodo siamo state poco presenti ma la colpa è tutta mia.. ritorneremo ad essere più attive che mai!!!


Detto questo vi lascio alla mia collega che si è fatta riconoscere perfino a Firenze.. 
perchè non ha taciuto un solo minuto in 4 ore! 
Ahahahah!

Baci baci e a prestissimoooo!

AleMieleNikita




Ciao Amici!
In primis devo fare una correzione a ciò che ha detto la mia Socia:
Non ho parlato 4 ore filate, non è da me! 
..Mentre mi metteva il rossetto sono stata zitta! :P

Che dire.. Nonostante la notte insonne (manco dovessi farlo io l’esame) e l’ansia dei giorni precedenti sono stata davvero felice di aver partecipato. 
Ho avuto la fortuna di passare qualche ora con ragazze carinissime 
(tra cui Veronica, che io adoro!), 
ma soprattutto poter essere al fianco di una persona che per me è estremamente importante, in questa giornata di svolta della sua vita.




Essendo ovviamente la New Line Academy una scuola, 

gli insegnati sono INSEGNANTI VERI E PROPRI.. 

Ci credete che ce l’ho fatta a "beccar su" pure da loro 
perchè dovevo fare silenzio?! 

..mica solo io ovviamente, immaginatevi 40 donne tutte insieme in una stanza!!!!




Resterà un bellissimo ed indelebile ricordo di tutte quante queste nuove 
Estetiste Qualificate
pronte ad intraprendere il loro nuovo percorso di vita!



Io comunque l’ho sempre detto:
FIRENZE PROFUMA DI MAGIA!


Elisa_


martedì 18 novembre 2014

EggFactor: dimmi come mangi l'uovo e ti dirò chi sei!



Partiamo da una ricerca svolta dagli studiosi britannici del Mindlab International 
per introdurre l’argomento di oggi: 
UOVA e PERSONALITÀ

Secondo questa ricerca infatti, il modo di cucinare le uova basta a capire l’indole delle persone, ovvero a seconda delle preferenze corrispondono personalità diverse.

Allora prova a pensare a come solitamente mangi le uova 
e leggi quanto di seguito: 
corrisponde?!


1. Frittata
Gentile e generoso, chi ama la frittata ha una personalità dolce e altruista, sempre proiettata verso il prossimo. Gli amici di sicuro non vi mancano, e spesso vi ritrovate a dispensare consigli a chiunque chieda il vostro aiuto. Le donne che la cucinano sono sicure di sé, ben organizzate, fedeli al partner, hanno cura della propria salute e (udite udite), vivono a lungo. Scommetto che vostra nonna prepara delle frittate meravigliose! 

2. Strapazzate
Giovani e attivi, con un carattere sicuro di sè e determinato. Non vi manca di certo la naturale propensione ai ruoli di particolare responsabilità! Secondo la ricerca  sono solitamente proprietari della casa in cui vivono.

3. Sode
Disorganizzati, umorali (per non dire lunatici), impulsivi e distratti: chi predilige le uova sode ha una personalità caotica con la testa tra le nuvole e continui sbalzi d’umore in agguato. Un pizzico di organizzazione in più non farebbe male!

4. In camicia
Classe, eleganza, saggezza e lungimiranza.. spesso e volentieri potrebbero farvi apparire come persone decisamente d’altri tempi, di sicuro fuori dall’ordinario e dalla massa di pecoroni tutti uguali! Di solito hanno due figli e, al massimo, un fratello e una sorella.

5. Al tegamino
L’uovo all’occhio di bue, o uovo al tegamino, è particolarmente apprezzato da chi ha una personalità creativa e ribelle, costantemente incuriosita dalle stranezze del mondo. Ama i viaggi e la bella vita, ma sopra ogni cosa l’arte in ogni sua forma. 
A preferirlo sono gli uomini, e in particolare quelli creativi, curiosi e.. sessualmente vivaci! Perciò, care amiche, se un potenziale partner vi invita a casa per una cena e vi offre delle semplici e gustose uova al tegamino.. beh, non ditegli di no!



Dato che a furia di parlare di cibo mi sta venendo fame, 
vi propongo qualche ricetta rapida e sfiziosa!  



FRITTATA PATATE e MORTADELLA

La frittata al forno è la ricetta perfetta da preparare in pochi minuti: semplice,veloce e impossibile da sbagliare! 

Ingredienti:
5 uova
un pezzo di mortadella da tagliare a cubetti
un rametto di rosmarino
60 gr di formaggio grattugiato
tre cucchiai di latte
1 patata da tagliare a cubetti
olio
sale q.b.
pepe q.b.


Preparazione:
Sbattete in una ciotola le uova con il latte, il formaggio grattugiato un pizzico di sale e una manciata di pepe.
In una padella antiaderente fate rosolare a fuoco basso con due cucchiali di olio il rosmarino, la patata e la mortadella, precedentemente tagliate a cubetti.
Quando le patate si saranno ammorbidite internamente ed abbrustolite all’esterno, toglietele dal fuoco. 
Unite patate e mortadella alle uova, versate il composto in una pirofila e mettete in forno a 180 gradi per trenta minuti.
Mi raccomando.. io solitamente ricopro la pirofila con un foglio di carta da forno, oppure se preferite imburratela e versatevi del pangrattato altrimenti.. AUGURI A STACCARLA!! 





UOVA SODE alla PIZZAIOLA

Ingredienti:
4 uova sode
un bicchiere di passata di pomodoro
un cucchiaino di capperi sotto sale
due spicchi d’aglio
un pizzico peperoncino
origano
prezzemolo
olio d’oliva q.b.




Preparazione:
Fai rassodare le uova, poi raffreddale e sgusciale. 
Intanto, in una padella dai bordi alti, fai rosolare due o tre cucchiai di olio d’oliva, i due spicchi d’aglio schiacciati e il peperoncino. 
Unisci poi la polpa di pomodoro ed i capperi, sciacquati bene sotto l’acqua corrente. 
Aggiusta di sale, aggiungi prezzemolo ed origano, fai cuocere a fuoco vivo per circa dieci minuti e quando il sugo si è ben ritirato aggiungi le uova tagliate a metà (affogatele bene sotto il sugo!).
Lasciare riscaldare il tutto e servi con fette di pane fresco o abbrustolito.
Se avete voglia di arricchire il piatto, vi cosiglio di aggiungere, durante la cottura del sugo, una scatola di piselli cotti al vapore, e successivamente le uova tagliate a metà! Una ghiottoneria!






Angolo delle Curiosità 
Lo sapevate che..

1. Una prelibatezza della cucina cinese è l’uovo centenario. Si lascia macerare per tre mesi un uovo d’anatra in un composto di acqua, cenere e calce viva: alla fine l’albume è gelatinoso e color ambra mentre il tuorlo è verde scuro. Chi ha il coraggio di assaggiare?

2. Un uovo di struzzo pesa fino a 1,5 kg: l’equivalente di 25 uova di gallina. Si potrebbe fare una frittata per 12 persone!

3. A ogni ambiente il suo uovo. Gli uccelli che nidificano sui costoni di roccia depongono uova dalla forma allungata, che non corrono il rischio rotolare via. Quelle deposte in buche o cavità, invece, hanno una forma più rotonda

4. Per evitare che le uova si rompano durante la cottura (quando le si vogliono far sode), si consiglia di cuocerle a partire da acqua fredda. Nel caso in cui le uova venissero tuffate in acqua bollente, lo sbalzo termico provocherebbe la rottura del guscio. Per ovviare a questo problema, è pensabile forare l’uovo con un ago prima di immergerlo nell’acqua bollente.

5. Cosa succede se la cottura delle uova sode si protrae oltre i 10 minuti?
Il tuorlo subisce una colorazione cromatica, virando dal giallo al verdastro. Il tuorlo “verde” non è tossico (come invece si potrebbe presumere), ma viene ridotta la biodisponibilità del ferro in esso contenuto

6. Perché raffreddare le uova dopo la cottura?
In questo modo, sarà più facile sbucciarle e si potrà evitare che l’albume rimanga incollato al guscio.

7. Le uova più costose del mondo?
Quelle di storione, ovviamente: sì, esatto, stiamo parlando del caviale. Più precisamente quello Beluga, i cui prezzi per chilo variano da 5000 dollari negli USA a 250 nel Kazakistan. 

8. Salvador Dalì era letteralmente ossessionato dalle uova
Le inseriva spesso nei suoi dipinti. Il soffitto del museo a Figueres, il suo paese natale in Spagna, è decorato con uova giganti. Ma non è l’unico artista a sfruttare le uova: provate a contare le uova nel Giardino delle Delizie, il dipinto del pittore olandese Hieronymus Bosch.

9. E’ nato prima l’uovo o la gallina?! 
È nato prima l’uovo. Le prime uova infatti risalgono ai rettili, circa 350 milioni di anni fa: questi ultimi, a differenza degli anfibi da cui sono derivati, deponevano le uova fuori dall’acqua e il guscio rigido e poroso serviva per proteggerle dal disseccamento. Inoltre, secondo altri scienziati, siccome i primi esseri viventi erano organismi molto semplici, formati da una sola cellula, da cui poi si svilupparono le altre forme viventi, fatte da tante cellule anche l’uovo (che è una sola cellula) è nato prima della gallina.





Enjoy!

Elisa_ 



lunedì 17 novembre 2014

#buonasettimana!


Buon Lunedì, Amici!
Vi chiediamo scusa se in questi giorni siamo un po' assenti, 
ma si avvicina il giorno del diploma di Alessandra alla 
New Line Academy
di Firenze.



Pertanto tra studio della tesi, prove trucco su Elisa,
viaggi avanti e indietro tra Emilia e Toscana, 
siamo entrambe molto impegnate e sempre in giro! 


Finalmente venerdì sera potremo tenere in mano 
quel tanto desiderato pezzo di carta che attesta che 
Alessandra è un'estetista a tutti gli effetti!


Ed ovviamente anche questo importante traguardo 
lo affronteremo insieme, 
come sempre!

Per ora vi auguriamo, come farebbe il buon vecchio Vasco, una 
SPLENDIDA GIORNATA
ma continuate a seguirci perchè 
in diretta da quel di Firenzevi assicuriamo che
ne vedrete delle belle!


 Eli&Ale


venerdì 14 novembre 2014

Spiedini Zucchine&Tonno

Ritorniamo alla grande con una nuova e semplicissima ricetta..

Spiedini Zucchine&Tonno 

..da provare assolutamente!

Gli spiedini di zucchine e tonno rappresentano un piatto facile e versatile.. 
potete infatti proporli come antipasto oppure come seconda portata. 

Si possono preparare anche il giorno prima, ed essere serviti freddi.


Corriamo in cucina! 



Ingredienti:
6 zucchine
120 gr di tonno sott’olio sgocciolato
3 alici sott’olio
7 cucchiai di parmigiano grattugiato
1 uovo
prezzemolo
pangrattato
sale
olio

Tempo preparazione: 30 min.   Cottura: 15 min.   Difficolta’: facile   Costo: basso


Preparazione:

Pulite le zucchine, di cui 4 tagliatele a fette per il verso della lunghezza e grigliatele.
Tagliate a cubetti l’altra zucchina e cuocetela in padella in un cucchiaio di olio.
In una ciotola schiacciate con una forchetta la zucchina cotta, unite il tonno ben sgocciolato, alici, prezzemolo tritato, parmigiano e uovo.



Aggiustate di sale e pepe, ed amalgamate bene fino ad ottenere un composto compatto.


Arrotolate all’interno delle zucchine grigliate un salsicciotto realizzato con il composto ottenuto.
Infilzate 4 /5 rotolini di zucchina in uno spiedino di legno.


Mettete in una teglia da forno, irrorate di olio, cospargete di pangrattato e infornate a 200° per 15 minuti.


Servite gli spiedini di zucchine caldi oppure, 
come detto in precedenza, freddi.







Se avete voglia di cambiare o nel caso non vi piacessero le zucchine, 
potete tranquillamente realizzare questa semplice ricetta con delle melanzane!



Enjoy!


Elisa_